Delegazione iraniana di acquirenti prodotti siciliani in visita ad Azienda agricola Cirrito

Esportare in Iran:

“ITALIA ESPORTA” ha organizzato per conto del proprio cliente Azienda Agricola Cirrito di Palermo, una missione commerciale iraniana da Teheran presso l’azienda stessa situata nelle Madonie, e presso alcuni consorzi siciliani produttori di pasta e olio.

L’Azienda Agricola Cirrito produce infatti nella Madonie in Sicilia formaggi tipici di alta qualità.

Il signor Paolo Cirrito ha ricevuto e guidato tale delegazione, assistito da un’interprete madrelingua iraniana che affiancava la medesima delegazione.

Sono state ritirate delle prime campionature di prodotto (formaggi, olio, pasta) e se il test di prodotto in Iran sarà positivo, si apriranno importanti potenzialità di sviluppo commerciale di questi prodotti Made in Italy nell’importante mercato di sbocco iraniano.

Esportare in Iran:

Ecco di seguito alcune immagini che ritraggono la visita della delegazione:

Acquirente vini e prodotti alimentari dal mercato russo

Esportare in Russia prodotti alimentari:
(ad esclusione di aziende produttrici formaggi, salumi oltreché derivati dal latte nonché frutta e verdura. Tutti prodotti soggetti ad EMBARGO)

Vi segnaliamo questa opportunità che ci è stata comunicata da un nostro PARTNER UFFICIALE che opera in RUSSIA da 15 anni.

Questi i dettagli comunicateci direttamente dal Partner.

Proposta da buyer mercato russo:

Per quanto riguarda il progetto in itinere della distribuzione alimentare in Russia, è la nostra società che si occuperà della distribuzione e vendita dei prodotti alimentari e vinicoli italiani nel mercato russo direttamente dalla sede e magazzino di Mosca.  
I prodotti saranno destinati ad horeca, piccoli grossisti e rivenditori gourtmet specializzati, oltre alla vendita e-commerce verso il largo pubblico

Per intendersi quindi non saranno introdotte produzioni destinate alla GDO e DO.
Dovendo garantire noi stessi con certificazioni la provenienza e l’area produttiva nonché la qualità del prodotto, prima di inserire un produttore faremo dei sopralluoghi di verifica diretti in area di produzione.

L’organizzazione sarà quella nostra storica in Russia che opera anche in tutta l’area ad influenza russa come ad esempio  Kazakistan, Uzbekistan, Bielorussia, ecc. ecc., quindi parliamo di un enorme mercato con un potenziale elevatissimo.

Da tenere in evidenza che per il momento, dato l’embargo in essere, non ci è possibile inserire aziende di produzione formaggi e salumi, oltreché derivati del latte e frutta e verdura.

ECCO IL DETTAGLIO DELLA PROPOSTA:

La nostra organizzazione opera da oltre 15 anni in Russia, dispone a Mosca di una storica sede operativa ed è inserita direttamente in vari settori economici e commerciali con altre società del gruppo.

Tutte le nostre società sono partecipate da capitale russo. Presso la nostra sede di Mosca sono domiciliate varie aziende italiane che, con la nostra assistenza, hanno aperto in Russia loro società e operano con la nostra partnership in tutta l’area di mercato ad influenza russa.

Il progetto per il mercato ALIMENTARE nasce dall’esigenza, ormai verificata, delle molte aziende italiane che ci hanno richiesto il servizio d’introduzione nel mercato russo, servizi che noi abbiamo rifiutato data la scarsità di distributori del settore e l’impossibilità di inserirsi in questi pochi perché non accettano nuove proposte e quand’ anche lo facciano le condizioni sono molto onerose e impraticabili.

Si può dire che questo mercato molto ricettivo e che apprezza in maniera spropositata la produzione italiana sia praticabile solo per le grandi e medie aziende strutturate e con grande capacità d’investimento, per la maggior parte rivolte alla GDO e DO.

E’ bene sapere che la scarsità dei distributori del settore è dovuta agli alti impegni economici che sono richiesti sia come capitali sociali, sia come costi per l’ottenimento dei permessi ministeriali per la distribuzione degli alcolici. Oltreché ovviamente per l’organizzazione e la gestione che è complessa e molto costosa.

Piattaforma di distribuzione.

Sulla base di ciò nasce la nuova piattaforma di distribuzione dei prodotti gourmet e vinicoli italiani e non destinati alla GDO e DO: una grande opportunità per le imprese italiane del settore che con un basso impatto economico possono affacciarsi e avere successo su questo enorme mercato. 

E’ bene evidenziare che Il costo zero in Russia non esiste, ( per intendersi le figure degli agenti di commercio come intese in Italia in Russia non ci sono) quindi se ritenete strategico questo mercato per la vostra azienda, la fase introduttiva richiede un vostro intervento economico, così come lo richiederebbe una fiera o una manifestazione promozionale.

Con la differenza sostanziale che con noi il costo è limitato e la presentazione e permanenza nel mercato è a tempo è indeterminato, e con un’altissima probabilità di successo e di enormi soddisfazioni da parte vostra.

Cosa vi offriamo:

L’inserimento nella nostra organizzazione con un accordo di partnership per la distribuzione e vendita nel mercato dell’Area Russa che comprende anche le altre nazioni ad influenza russa, già la Federazione Russa è l’entità statale più vasta al mondo e con le altre nazioni è sicuramente l’area di mercato più in evoluzione per i prossimi 30 anni.

La nostra azienda acquisirà il vostro prodotto franco Italia con tutti i costi di trasporto, dogana e certificazione a carico nostro, e con pagamento anticipato tramite bonifico bancario prima della partenza delle merci ordinate.

Le merci saranno inserite nel nostro magazzino di Mosca e una campionatura sarà esposta in un’area dedicata e attrezzata presso la sede del nostro showroom che conta circa 5000 visitatori/anno

Vi garantiamo la promozione del vostro marchio/prodotto in tutta l’area di mercato tramite il nostro ufficio marketing, con le metodologie in uso da sempre presso la nostra organizzazione, milioni e milioni di presentazioni costanti nel tempo, tramite siti internet e social abituali, mail marketing, manifestazioni fieristiche di settore e quanto altro necessario.

Abbiamo attivato la vendita professionale con presentazione diretta all’horeca, grossisti specializzati e rivenditori gourmet.

Attiveremo un portale e-commerce, che è già in allestimento per la vendita diretta ai privati: settore in enorme espansione che deve essere curato per forza dalla Russia.

Gestione vendite e consegne tramite il nostro staff commerciale e i nostri corrieri, e con possibilità di ritiro diretto dei compratori presso la nostra sede. Approvvigionamenti continui del venduto anche se nella fase di starter non saranno quantitativi da considerarsi rilevanti.

Come procederemo:

1. Raccolta informazioni preliminari sul vostro prodotto e scambio d’informazioni in generale.

2. Incontro presso la vostra sede per le verifiche.

3. Verifica della fascia prezzi e delle opzioni che intenderemo riservare al mercato russo.

4. Messa a punto delle operatività e delle tempistiche .

5. Contrattualizzazione della partnership.

Cosa vi richiediamo come contribuzione iniziale per una partnership nel tempo:

• Un fee d’ingresso di euro 3900,00 una tantum , con pagamento in due rate.

• Un contributo in merce a vostro marchio per la promozione iniziale e le campionature.

Perché aderire a questa opportunità:

· il mercato russo è un’area in evoluzione da qui a 30 anni minimo.
· la produzione vinicola e alimentare italiana è di gran lunga la più apprezzata in Russia.
· la Russia e nazioni limitrofe sono l’area di mercato più vasta al mondo.
· i prodotti italiani sono presenti già da tempo nella GDO e DO con diffuso successo.
· il mercato più evoluto richiede prodotti di qualità superiore e reperibili a largo raggio.
· la vendita all’horeca è carente e la vendita al pubblico gourmet è inesistente.
· l’e-commerce non può funzionare se le consegne non sono gestite sul posto.
· la piccola impresa del settore non sarebbe in grado di fare da se in questo mercato.
· questo mercato può risolvere decisamente le carenze nelle vendite nel mercato interno.
· questo mercato è in grado di acquisire una grande vastità di proposte del settore.
· la nostra organizzazione è la più referenziata e la più strutturata per questa iniziativa.
· una operatività a 360° come la proponiamo noi non la propone nessuno.
· non vi è altro modo per le piccole aziende del settore di operare in Russia.
· la nostra è una proposta con rischio accettabile che comunque avrà un risultato.


Chi vorrà entrare in contatto con questa azienda, ci contatti ai nostri numeri sotto riportati.

Grazie per l’attenzione, buon lavoro e cordiali saluti.

Matteo Pasqualini

Pordenone

Tel. 380.6959285
Fax 041.8872096

email: matteo.pasqualini@mm3communication.com 

Vendere prodotti made in italy nelle Filippine: richiesta acquisto da importatore e distributore nelle Filippine

Vendere prodotti made in italy nelle FilippineVendere prodotti Made in Italy nelle Filippine: vi segnaliamo che la nostra piattaforma di internazionalizzazione ITALIA ESPORTA è stata da poco contattata da una catena di negozi alimentari + locali pizzerie delle FILIPPINE (gestita da titolare ITALIANO).

Sono circa 10 al momento i negozi da esso gestiti.

Questi fa anche da IMPORTATORE E DISTRIBUTORE per altre importanti realtà della distribuzione alimentare delle Filippine.

Quindi un BUYER DIRETTO di prodotti agro alimentari italiani per le FILIPPINE.

Il titolare delle società è un italiano che risiede da molti anni in quel Paese.


Vendere prodotti made in italy nelle Filippine:

abbiamo quindi siglato una importante partnership per presentare aziende italiane e trasferire la loro candidatura per esser rappresentate in tale mercato.

tale soggetto economico non è un intermediario e/o un rappresentate o società di assistenza e consulenza all’export.

In caso di Vostro interesse Vi sottoporremo quindi un incarico “success fee” senza costi iniziali per la vostra azienda ma con sola commissione sul venduto.

Tale IMPORTATORE acquista e rivende direttamente nel mercato delle FILIPPINE. Formula in questa fase delle precise richieste di prodotti esclusivamente ITALIANI:

– pomodori pelati in scatola da 2.5 kl

– olio extravergine di oliva

– olio di oliva

– pasta (penne/spaghetti)

– prosciutti e salami (al momento si rifornisce da una ditta di Bologna)

– grana padano/parmigiano reggiano

– funghetti/carciofini/acciughe/capperi e altri prodotti per pizza

– liquori (grappa, limoncello, aperto, Campari) comunque minimale

– vino (al momento importa direttamente da produttore italiano)


Se foste interessati ad entrare in contatto con questa società, così da valutare insieme le possibilità di export dei vostri prodotti, vi invitiamo a contattarci al 380.6959285 oppure inviando una mail a info@comecercareclienti.com 

Chi vorrà entrare in contatto con questa azienda, ci contatti ai nostri numeri sotto riportati.

Grazie per l’attenzione, buon lavoro e cordiali saluti.

ComeCercareClienti & Italia Esporta

Matteo Pasqualini

Pordenone

Tel. 380.6959285
Fax 041.8872096

email: matteo.pasqualini@mm3communication.com